Delegazione della Svizzera Italiana
dell'Associazione Italiana di Cultura Classica

in collaborazione con la

Biblioteca Cantonale di Locarno

 

INVITO

alla conferenza pubblica

della Prof.ssa MARIA GRAZIA VACCHINA

Giurista e classicista

 

Dal tribuno della plebe

al difensore del cittadino

 

Giovedì, 1° marzo 2012, ore 20.15

Biblioteca Cantonale di Palazzo Morettini

Via Cappuccini 12 - Locarno

 

 

 

A distanza di 2500 anni dalla Secessione della Plebe sul Monte Sacro - cui ha fatto seguito la nascita del Tribunato della Plebe, quale potere contrapposto ai poteri costituiti dello Stato - il tema dei conflitti sociali, delle modalità e degli strumenti relativi alla loro gestione e soluzione, continua ad essere attuale di fronte alla crescente crisi delle istituzioni rappresentative e dell'ormai accertata debolezza sia dei sistemi elettorali sia della tradizionale divisione dei poteri quale garanzia per un'effettiva democrazia.
Di fronte a tali insufficienze è stata autorevolmente prospettata e concretamente attuata l'alternativa della riproposizione - in forma moderna, mutatis mutandis - del Tribunato della Plebe, come modello istituzionale permanente attraverso il quale interpretare, e verso il quale sviluppare, le moderne istituzioni preposte alla tutela dei cittadini, soprattutto delle fasce deboli.
Tra queste trova rilievo crescente nel mondo, sullo sfondo soprattutto della crisi della "Giustizia", l'istituto dell'Ombudsman/Avvocato del Popolo/Difensore civico, secondo alcune delle terminologie in uso per indicare un organo che, nato in Svezia all'inizio del XVIII secolo, è preposto tanto al controllo della legalità degli atti e dell'azione amministrativa quanto alla tutela e promozione dei diritti.
Anche e forse soprattutto nel diritto l'antico è, dunque, quanto mai attuale.

 

 

Maria Grazia Vacchina, novarese di nascita, laureata in Lettere classiche e in Giurisprudenza, ha al suo attivo un centinaio di pubblicazioni storico-giuridiche e letterarie. È membro di una trentina di Accademie culturali nazionali e internazionali. È stata il primo Difensore civico della Valle d'Aosta, Coordinatore della Conferenza nazionale dei Difensori civici delle Regioni e delle Province autonome, membro del Consiglio Direttivo dell'E.O.I.-European Ombudsman Institute, Segretaria Generale e Presidente dell'A.O.M.F.-Associazione mondiale degli Ombudsmans e Médiateurs della Francofonia, Sovrintendente agli Studi della Valle d'Aosta, Presidente rifondatrice della C.R.I.-Croce Rossa Italiana femminile della Valle d'Aosta, Segretaria Generale dell'A.I.C.C.-Associazione Italiana di Cultura Classica. Nella Valle d'Aosta svolge attività culturali e socio-assistenziali in qualità di Presidente della Delegazione Valdostana dell'A.I.C.C., di Presidente del Circolo Valdostano della Stampa e di Presidente della Sez. Valdostana L.I.C.D.-Lega Italiana contro il Dolore Onlus. Tiene conferenze e relazioni congressuali pubblicate in Atti e Riviste scientifiche.

 

 

 

 

2018  www.culturaclassica.ch