INVITO

alla lezione pubblica del Prof.

Andrea Bagordo

dell'Università di Freiburg i. Br.

 

Euripide in Aristofane:

fra tragedia e sofistica

 

Giovedì, 14 ottobre 2010, ore 20.30

Centro Elisarion
Via Simen 3, Minusio
 
 
Il modo di pensare sofistico, sorto nel V secolo, e la tragedia greca contemporanea sono da annoverare tra i bersagli privilegiati degli strali della parodia comica sulla scena ateniese. L'unico caso di un komodoumenos ('personaggio oggetto della derisione in commedia') che unisca entrambi gli ambiti, che venga dunque colpito su due fronti, sembra essere Euripide. La sua versatilità linguistica, la disinvoltura concettuale e argomentativa che lo contraddistingue lo fecero presto assimilare ad una retorica dai connotati sofistici e diventare nelle Rane di Aristofane 'il prototipo del sofista'. Alcuni passi interpretati in un contesto nuovo, così come una focalizzazione di certi concetti pregnanti, permettono tuttavia di riconoscere tracce di una tale connotazione piuttosto sofistica chetragica della parodia euripidea già in commedie aristofanee più antiche (ad es. AcarnesiNubi,Tesmoforianti, fugacemente anche CavalieriPace).
 
Andrea Bagordo si è laureato nel 1994 alla Università di Roma 'La Sapienza' con una tesi in Letteratura greca sotto la direzione del suo maestro, il Prof. Dr. Dr. h.c. Luigi Enrico Rossi; si è addottorato nel 1998 alla Università di Göttingen con la dissertazione 'Beobachtungen zur Sprache des Terenz', è stato assistente dal 1999 e libero docente dal 2001 presso il Seminar für Klassische Philologie dell'Università di Freiburg i.Br., dove dal 2005 insegna come professore straordinario. Ha insegnato nelle università di Düsseldorf, Berna e Greifswald, e ha tenuto conferenze e cicli di lezioni in Germania, Italia, Svizzera, Austria, Francia, Spagna, Portogallo e Grecia. I suoi campi di ricerca sono la lirica greca arcaica, il dramma attico e la poesia ellenistica, nonché il dramma di età repubblicana, la satira e l'elegia latina. Dal 2011 coordinerà un progetto dell'Accademia delle Scienze di Heidelberg su un commento ai frammenti della commedia greca. Pubblicazioni monografiche: Die antiken Traktate über das Drama. Mit einer Sammlung der Fragmente, Stuttgart/Leipzig 1998; Beobachtungen zur Sprache des Terenz. Mit besonderer Berücksichtigung der umgangssprachlichen Elemente, Göttingen 2001; Reminiszenzen früher Lyrik bei den attischen Tragikern. Beiträge zur Anspielungstechnik und poetischen Tradition, München 2003; Sappho. Gedichte, (Sammlung Tusculum) Düsseldorf, 2009; ha curato tutta la lirica arcaica e classica per la nuova Storia della letteratura greca dello Handbuch der Altertumswissenschaft.

 

 

 
2018  www.culturaclassica.ch