Liceo di Bellinzona

in collaborazione con

l'Associazione Italiana di Cultura Classica

(Delegazione della Svizzera Italiana)

 

Giovedì 19 novembre 2009

Ore 18.00

Aula multimediale

 

il Professor Lorenzo Perilli

 

presenta i volumi

di

Laura Gemelli

Die Vorsokratiker

(I Presocratici)

 

(3 volumi, Düsseldorf, Artemis-Patmos Verlag, 2007-2009)

 

Lorenzo Perilli, dopo aver insegnato presso le Università di Roma-Lumsa e L'Aquila, tiene attualmente il corso di Storia del Pensiero Scientifico Antico presso l'Università di Roma Tor Vergata. Partecipa al Progetto di Ricerca di rilevante interesse nazionale « La medicina antica. Tradizione e ecdotica», in collaborazione con numerose Università. Per due anni borsista della Alexander von Humboldt-Stiftung, presso l'Università di Monaco di Baviera e l'Accademia delle Scienze di Berlino, è stato insignito nel 2007 in Germania del Premio internazionale di ricerca «Friedrich Wilhelm Bessel». Ha tenuto corsi e seminari in varie università sulla Letteratura Greca, la Storia della Filosofia Antica, l'Informatica per le discipline classiche. Si occupa di medicina antica, con particolare riguardo per Ippocrate, Galeno e l'empirismo, di Storia della filosofia e della scienza antica, con particolare riguardo per la filosofia presocratica e la medicina, di Letteratura greca e di Filologia classica, con attenzione anche per gli aspetti teorici e metodologici. Negli ultimi anni i suoi interessi si sono concentrati inoltre sulla medicina dei santuari, e sulla nascita delle prime biblioteche scientifiche.

Tra le sue principali pubblicazioni si ricordano i volumi Filologia computazionale (Roma 1995), La teoria del vortice nel pensiero greco. Dalle origini a Lucrezio (Pisa 1996), Menodoto di Nicomedia. Contributo a una storia galeniana della medicina empirica (München-Leipzig 2004); ha curato l'edizione italiana di diverse opere, tra cui R.B. Onians, Le origini del pensiero europeo (The Origins of European Thought) (1998), A. Zierl, Pensiero e Parola in Plotino (Denken und Sprechen Plotins) (2006), G.E.R. Lloyd - N. Sivin, Tao e Logos. Scienza e medicina nell'antichità: Cina e Grecia (2009). Tra i numerosi articoli, si segnalano «Il dio ha evidentemente studiato medicina». Libri di medicina nelle biblioteche antiche: il caso dei santuari di Asclepio (2005), Democritus, zoology and the physicians (2006), e da ultimo Scrivere la medicina. La registrazione dei miracoli di Asclepio e il Corpus Hippocraticum (2009). Prepara l'edizione del Glossario Ippocratico di Galeno per il Corpus Medicorum Graecorum di Berlino, e una raccolta di frammenti e testimonianze su Alcmeone e la medicina da Omero ai Presocratici, per la collana della Fondazione Lorenzo Valla / Mondadori.
 

Laura Gemelli si è laureata all'Università di Genova nel 1975. Nel 1988 ha conseguito il dottorato in Filologia classica presso l'Università di Zurigo sotto la direzione di Walter Burkert. In questa stessa università ha svolto poi attività di assistente e collaboratrice scientifica e ha conseguito nel 1996 l'abilitazione all'insegnamento universitario per la Filologia classica. All'università di Zurigo insegna tuttora in qualità di Titularprofessorin. Si occupa in particolare dei Presocratici, della medicina e della mistica antica, ma i suoi studi toccano anche temi di letteratura greca e di storia della filologia classica.

E' autrice, oltre che dei volumi citati nell'invito, dei seguenti libri: Le metamorfosi della tradizione. Mutamenti di significato e neologismi nel Peri Physeos di Empedocle, Bari 1990; Democrito e l'Accademia. Studi sulla trasmissione dell'Atomismo antico da Aristotele a Simplicio, Berlino 2007.

Ha curato inoltre il secondo volume dei Kleine Schriften di Walter Burkert, Orientalia, Göttingen 2003, ed è co-curatrice del volume Le raccolte dei frammenti di filosofi antichi, Göttingen 1998.

Ha pubblicato numerosi articoli in varie lingue in riviste e miscellanee scientifiche. Fra quelli in lingua italiana si possono ricordare: L'"atomismo" e il corpuscolarismo empedocleo: frammenti di interpretazioni del mondo antico (1991); Esalazioni e corpi celesti. Osservazioni sull'astronomia e la meteorologia deiPresocratici (1993); Indovini, magoi e meteorologoi: interazioni e definizioni nell'ultimo terzo del V sec. a. C. (2006); Kerényi e la Svizzera. Frontiere fra letteratura e filologia (2006); A chi profetizza Eraclito di Efeso? Eraclito «specialista del sacro» fra Oriente e Occidente (2009).

 

2018  www.culturaclassica.ch