La direzione del Liceo cantonale di Bellinzona
in collaborazione con la Delegazione della Svizzera Italiana
dell'Associazione Italiana di Cultura Classica

ha il piacere di invitarla alla presentazione del volume

 

LEZIONI  BELLINZONESI, vol. 5

a cura di Fabio Beltraminelli

(contributi di U. Curi, P. Fedeli, L. Gemelli Marciano, G. Guidorizzi,
D. Lanza, L. Lehnus, M. Vegetti, G. Zanetto)

(Bellinzona, Casagrande, 2012)

Presenterà il volume

la prof.ssa Luciana Repici

 

Martedì 16 aprile 2013, ore 18.00

Liceo cantonale di Bellinzona, via F. Chiesa 2
aula multimediale

 

 

Con questa silloge, comprendente dieci lezioni inerenti alcuni aspetti della cultura e della civiltà antica greco-romana, si intende riconoscere il merito della Delegazione della Svizzera Italiana dell'Associazione Italiana di Cultura Classica, che in un rapporto di stretta collaborazione con il nostro istituto da svariati anni contribuisce a promuovere le attività culturali organizzate in sede. Ai contributi che indagano alcuni aspetti della produzione letteraria dell'era precristiana – quali le odi trionfali di Pindaro, i dialoghi platonici incentrati sul rapporto tra politica e guerra, il testo della Repubblica, il tema del riso nella commedia aristofanesca e menandrea e quello della follia nella tragedia greca -, si aggiungono altre lezioni che trattano argomenti di varia natura, quali la figura di Socrate, la sensibilità ecologica nel mondo antico, le pratiche ippocratiche in ambito ginecologico, il potere della parola negli incantesimi greco-romani.

Luciana Repici è professore ordinario di Storia della filosofia antica nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Torino. I suoi campi d'indagine si concentrano in particolare sulla logica e la teoria delle argomentazioni e sulla filosofia della natura sia nel pensiero di Aristotele e dei principali esponenti della sua scuola, Teofrasto di Ereso e Stratone di Lampsaco, sia nelle maggiori correnti dell'età ellenistica, stoici, epicurei e scettici. Speciale attenzione ha dedicato agli sviluppi delle dottrine logiche da Aristotele al primo ellenismo, all'uso degli strumenti argomentativi in contesti scientifici e dialettici e ad aspetti della filosofia della natura quali l'anima, la concezione dei sogni, la divinazione, la teleologia. In questa prospettiva ha studiato anche il costituirsi della botanica come scienza all'interno della scuola aristotelica e la sua diffusione in età ellenistica, le sue relazioni con il pensiero medico e i suoi risvolti socio-antropologici. Ha iniziato a sviluppare indagini sulla fortuna delle concezioni botaniche di Aristotele e Teofrasto nell'età medievale e rinascimentale.
Oltre a numerosi saggi e articoli, ha pubblicato i volumi La logica di Teofrasto. Studio critico e raccolta dei frammenti e delle testimonianze, Il Mulino, Bologna 1977; La natura e l'anima. Saggi su Stratone di Lampsaco, Tirrenia Stampatori, Torino 1988; Uomini capovolti. Le piante nel pensiero dei Greci, Laterza, Roma-Bari 2000; Aristotele, Il sonno e i sogni. Il sonno e la veglia, I sogni, La divinazione durante il sonno, (traduzione, introduzione e note), Marsilio, Venezia 2003.

 

2018  www.culturaclassica.ch